Associazione USEI Unione di Solidarietà degli Ecuadoriani in Italia / Asociación USEI Unión de Solidaridad de los Ecuatorianos en Italia
Google Plus
Google+
 
03/04/2014 paginahome  
Colf, badanti e babysitter. Quest'anno dichiarazione dei redditi anche con il 730
Quest’anno, per la prima volta, anche colf, badanti e baby sitter potranno presentare la dichiarazione di redditi con il modello 730. Il “decreto del Fare” (legge 98/2013), ha infatti estero questa possibilità anche ai lavoratori privi di un sostituto d’imposta.

Il datore di lavoro domestico, ricorda in un nota l’associazione Assindatcolf, non riveste la qualifica di sostituto d'imposta e non è tenuto ad operare sulle retribuzioni corrisposte alcuna ritenuta d'acconto ai fini Irpef, che invece dovrà essere calcolata in sede di dichiarazione dei redditi. Fino allo scorso anno il solo modello fiscale che il lavoratore domestico poteva utilizzare per adempiere all’obbligo era l’UNICO Persone fisiche.

L’associazione, che riunisce i datori di lavoro domestico, informa, inoltre, che l’invio del “730 dipendenti senza sostituto” deve essere effettuato entro il 31 maggio tramite un CAF o un professionista abilitato.

Se dalla dichiarazione presentata emergerà un credito, il rimborso sarà eseguito direttamente dall’Agenzia delle Entrate sul conto corrente postale o bancario del lavoratore (i cui dati dovranno essere inseriti nella dichiarazione fiscale). Se invece il saldo sarà a debito, sarà cura dell’intermediario consegnare al lavoratore il modello F24 con gli importi da pagare entro il 16 giugno 2014.

Fonte: www.colfebadantionline.it
 

Torna alle news della categoria "paginahome"
Torna alla pagina delle news

IN EVIDENZA


 

home page | associazione | i soci | lo statuto | eventi | edicola | visite | guestbook | blog | contattaci | foto

Sito Web di Euweb.it