Associazione USEI Unione di Solidarietà degli Ecuadoriani in Italia 10 anni al vostro servizio
Google Plus
Google+
 
03/12/2012 paginahome  
Fini: al nuovo Parlamento la riforma della legge sull’immigrazione
“In tanti tifano per l’Italia, onorano la nostra bandiera anche se non è della terra dei loro padri. Per questo mi auguro che la prossima legislatura colmi la lacuna della legge sulla cittadinanza, consentendo così a chi nasce in Italia” da genitori immigrati “o arriva nel nostro Paese da piccolo, di diventare cittadino italiano. Ce lo chiedono i bambini. Moltissimi sono convinti di esserlo, e dire loro ‘tu non sei italiano’ è un’odiosa forma di discriminazione da superare nel più breve tempo possibile”.
È quanto ha affermato il presidente della Camera Gianfranco Fini, intervenendo alla cerimonia organizzata in occasione del 65mo anniversario dalla fondazione dell’Associazione nazionale famiglie degli emigrati (Anfe), che si è svolta venerdì scorso a Montecitorio.
Ricordando la storia di emigrazione dell’Italia, ha sottolineato che “occorre guardare agli immigrati con occhi scevri da ogni pregiudizio, di qualunque tipo”. Se questo “albergasse nei nostri cuori, mortificheremmo la storia dei nostri connazionali, vittime anch’essi di barriere” che seppero tuttavia “superare”.
All’incontro è intervenuto anche il ministero degli Esteri, Giulio Terzi di Sant’Agata, che ha esortato anch’egli a una riforma complessiva della legislazione sull’immigrazione. “Il discorso della riforma della legge sull’immigrazione – ha dichiarato – sicuramente avrà una sua rilevanza fondamentale nella prossima legislatura”.
(Red.)


Fonte: immigrazioneoggi news
 

Torna alle news della categoria "paginahome"
Torna alla pagina delle news

IN EVIDENZA


 

home page | associazione | i soci | lo statuto | eventi | edicola | visite | guestbook | blog | contattaci | foto

Sito Web di Euweb.it