Associazione USEI Unione di Solidarietà degli Ecuadoriani in Italia 10 anni al vostro servizio
Google Plus
Google+
 
09/11/2012 paginahome  
Appello delle Acli per una direttiva Ue che conceda il diritto di voto alle elezioni amministrative ai cittadini stranieri stabilmente residenti.
Una direttiva dell’Unione europea per concedere il diritto di voto nelle elezioni amministrative ai cittadini stranieri stabilmente residenti nei Paesi membri. È la richiesta che viene da Palermo dove le Associazioni cristiane dei lavoratori italiani (Acli) sono impegnate in una quattro giorni sul tema del lavoro e dell’immigrazione in Europa.
Sono circa 20 milioni – ricorda una nota delle Acli – gli immigrati non comunitari legalmente residenti in Europa (oltre 3 milioni e mezzo in Italia, secondo l’Istat). Ma solo alcuni Paesi europei concedono il voto agli stranieri che non provengano dai Paesi membri. La Svezia dal 1975. La Danimarca dal 1981. L’Olanda dal 1985. La Norvegia dal 1993. E poi la Svizzera, l’Irlanda, il Belgio e il Lussemburgo. In altri Paesi, tipo la Francia, la questione è dibattuta da decenni. In altri ancora, l’Italia tra questi, “è forte l’azione di ostruzionismo da parte di alcune forze politiche”, affermano le Acli, che con altre organizzazioni della società civile sostengono la campagna L’Italia sono anch’io.
(Red.)

Fonte: immigrazioneoggi news
 

Torna alle news della categoria "paginahome"
Torna alla pagina delle news

IN EVIDENZA


 

home page | associazione | i soci | lo statuto | eventi | edicola | visite | guestbook | blog | contattaci | foto

Sito Web di Euweb.it