Associazione USEI Unione di Solidarietà degli Ecuadoriani in Italia / Asociación USEI Unión de Solidaridad de los Ecuatorianos en Italia
Google Plus
Google+
 
13/03/2012 paginahome  
Dichiarazioni dei redditi 2012, il calendario delle scadenze
Se il contribuente presenta la dichiarazione Unico PF, SP, SC ed IRAP entro 90 giorni dalla scadenza del termine stabilito, la dichiarazione è considerata ancora valida ma, per il ritardo, l’Agenzia delle Entrate applicherà una sanzione (da 258 a 1.032 euro, che può aumentare fino al doppio per i soggetti obbligati alla tenuta delle scritture contabili) che può essere evitata pagando spontaneamente, entro lo stesso termine di 90 giorni, una sanzione ridotta di 25 euro. Superati i 90 giorni la dichiarazione si considererà omessa.

730/2012

I soggetti privati che non sono esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei redditi, possono essere obbligati a presentare il modello 730 o l’Unico PF. Il modello 730-2012 può essere presentato:

entro il 30 aprile 2012 al proprio sostituto d’imposta (quindi il datore di lavoro o l’ente pensionistico), se quest’ultimo ha comunicato entro il 15.1 di prestare assistenza fiscale per quell’anno;
entro il 31 maggio 2012 ad un Caf-dipendenti o ad un professionista abilitato (esempio commercialista, consulente del lavoro).
Successivamente:

entro il 31 maggio 2012 il datore di lavoro o ente pensionistico deve consegnare al contribuente cui ha prestato assistenza una copia della dichiarazione elaborata e il prospetto di liquidazione modello 730-3, con l'indicazione delle trattenute o dei rimborsi che saranno effettuati;
il Caf o il professionista abilitato deve consegnare entro il 15 giugno al contribuente cui ha prestato assistenza una copia della dichiarazione e il prospetto di liquidazione modello 730-3, elaborati sulla base dei dati e dei documenti presentati dal contribuente.
Il vantaggio del 730 è che il contribuente non deve trasmetterlo personalmente all’Agenzia delle Entrate, in quanto a questo ci pensano, a seconda dei casi, il datore di lavoro o l’ente pensionistico o l’intermediario abilitato. Inoltre, il rimborso o l’addebito dell’imposta arriva direttamente in busta paga (luglio) o con la rata della pensione (agosto o settembre).

Unico PF/2012

I contribuenti sono obbligati a presentare il Mod. UNICO PF 2012 esclusivamente per via telematica, direttamente o tramite intermediario abilitato, entro il 1° ottobre 2012 (il 30 settembre è domenica), tranne coloro che:

pur possedendo redditi che possono essere dichiarati con il mod. 730, non possono presentare il mod. 730 perché privi di datore di lavoro o non titolari di pensione;
pur potendo presentare il mod. 730, devono dichiarare alcuni redditi o comunicare dati utilizzando i relativi quadri del modello UNICO (RM, RT, RW, AC);
devono presentare la dichiarazione per conto di contribuenti deceduti;
sono privi di un sostituto d’imposta al momento della presentazione della dichiarazione perché il rapporto di lavoro è cessato;
i quali possono presentare l’Unico in forma cartacea all’ufficio postale dal 2 maggio al 2 luglio 2012 (il 30 giugno è sabato e il 1° luglio è domenica).
Si ricorda, infine, che esiste anche il Modello Unico PF Mini, una versione semplificata del modello Unico PF ma che per quanto riguarda i termini e le modalità di presentazione si applicano le diposizioni previste per il mod. Unico PF.
Unico SP/2012

Il Mod. UNICO 2012 SP - Società di persone ed equiparate deve essere utilizzato per dichiarare i redditi prodotti nell’anno 2011, al fine di determinare la quota di reddito (o perdita) imputabile a ciascun socio o associato. Deve essere presentato esclusivamente con modalità telematica (direttamente o tramite intermediari abilitati) entro il 30 settembre dell’anno successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta. Quest’anno poiché il 30 settembre cade di sabato, il termine scade il 1° ottobre 2012. Le dichiarazioni presentate in banca o in posta si considerano non redatte in conformità al modello approvato, e quindi comportano l’applicazione della sanzione da 258 a 2.065 Euro.
Non devono, invece, presentare il modello Unico SP:

le aziende coniugali non gestite in forma societaria (i coniugi, in questo caso, devono presentare il modello Unico Persone fisiche);
le società di persone ed equiparate non residenti nel territorio dello Stato (in questo caso va compilato il modello Unico Società di capitali, enti commerciali ed equiparati o il modello Unico enti non commerciali ed equiparati);
i condomini che devono, invece, presentare la dichiarazione modello 770 semplificato se, in qualità di sostituti d’imposta, hanno effettuato ritenute.
Unico SC/2012

Il Modello “UNICO - Società di capitali 2012”deve essere presentato dai soggetti IRES entro l’ultimo giorno del 9° mese successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta (ai fini dell’adempimento della presentazione non assume quindi rilevanza la data di approvazione del bilancio o del rendiconto, ma solo la data di chiusura del periodo d’imposta). Poiché la chiusura del periodo d’imposta avviene generalmente il 31.12, la scadenza cade il 30.09 (quest’anno il 1° ottobre in quanto il 30 settembre cade di domenica). Tuttavia, se ad esempio una società di capitali ha un periodo d’imposta compreso tra il 1/7/ 2011 e il 30/6/2012, dovrà presentare la dichiarazione dei redditi (Mod. UNICO 2012) entro il 1° aprile 2013 (il 31 marzo 2013 è domenica).
Tutti i soggetti IRES presentano la dichiarazione esclusivamente per via telematica (direttamente o tramite intermediario abilitato) e le dichiarazioni presentate tramite un ufficio postale si ritengono non redatte in conformità al modello approvato e, conseguentemente, si rende applicabile la sanzione da 258 a 2.065 euro.
Modello IRAP/2012

La dichiarazione IRAPè presentata in forma autonoma:

per le persone fisiche, le società semplici, le società in nome collettivo e in accomandita semplice, nonché per le società e associazioni a esse equiparate (articolo 5 del Tuir), entro il 30 settembre dell’anno successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta (che quest’anno cadendo di domenica slitta al 1° ottobre 2012);
per i soggetti Ires e per le Amministrazioni pubbliche, entro il nono mese successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta (che per le società con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare risulta il 30 settembre, quest’anno 1° ottobre in quanto il 30 settembre cade di domenica).
La modalità di presentazione è sempre quella telematica, pertanto la dichiarazione presentata tramite un ufficio postale è da ritenersi non redatta in conformità al modello approvato e, conseguentemente, si rende applicabile la sanzione da 258 a 2.065 euro.

Fonte: http://www.fiscoetasse.com
 

Torna alle news della categoria "paginahome"
Torna alla pagina delle news

IN EVIDENZA


 

home page | associazione | i soci | lo statuto | eventi | edicola | visite | guestbook | blog | contattaci | foto

Sito Web di Euweb.it